giorno di Santa Lucia
DESTINAZIONI Italia

Giorno di Santa Lucia a Siracusa, in Italia e in Europa

Il racconto delle tradizioni legate al giorno di Santa Lucia, una delle sante più venerate in Italia.

Il mese di dicembre è una riserva immane di tradizioni e per chi come me ama raccontarle c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per quest’anno l’articolo sulle tradizioni natalizie è stato praticamente obbligato.: non potevo non scrivere nulla sul giorno di Santa Lucia, il 13 dicembre, dopo aver visitato in estate i luoghi dove è nata e vissuta nella meravigliosa Siracusa.

Ed eccomi qui a raccogliere in questo articolo non solo tanti consigli su cosa visitare a Siracusa, la sua città, ma anche tutte le tradizioni legate al giorno di Santa Lucia in Italia e in Europa.

Come sempre prendete appunti: si vola in Sicilia!

Il racconto delle tradizioni legate al giorno di Santa Lucia, una delle sante più venerate in Italia.

Il mese di dicembre è una riserva immane di tradizioni e per chi come me ama raccontarle c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per quest’anno l’articolo sulle tradizioni natalizie è stato praticamente obbligato.: non potevo non scrivere nulla sul 13 dicembre, dopo aver visitato in estate i luoghi dove è nata e vissuta nella meravigliosa Siracusa.

Ed eccomi qui a raccogliere in questo articolo non solo tanti consigli su cosa visitare a Siracusa, la sua città, ma anche tutte le tradizioni legate a questo giorno in Italia e in Europa.

Come sempre prendete appunti: si vola in Sicilia!

Lucia scendeva nelle catacombe a curare gli infermi recando una luce sulla testa per poter camminare nel buio. Forse per questo lei nasce al Cielo nel giorno più corto dell’anno, per essere una luce nella notte del mondo.

Gloria Riva

La vergine di Siracusa

Santa Lucia, martire cristiana nata nel 283 a Siracusa, è invocata come protettrice della vista a motivo dell’etimologia latina del suo nome (Lux, luce).

Il 13 dicembre a Siracusa è molto sentito: le tradizioni legate a questo giorno sono state le prime che un volontario della chiesa di Santa Lucia al sepolcro mi ha raccontato una volta arrivata lì.

Secondo l’agiografia, Lucia era una giovane appartenente ad una ricca famiglia, orfana di padre fin dall’età di 5 anni.

Si recò in pellegrinaggio a Catania per pregare Sant’Agata di guarire sua madre che soffriva di emorragie ricorrenti.

La santa catanese le comparve in sogno, invitandola a unirsi alla schiera di martiri della quale anch’essa faceva parte.

Lucia non ebbe paura e si consacrò a Dio, subendo per questo un terribile martirio: prima le cavarono gli occhi e poi fu decapitata.

Il 13 dicembre i siracusani celebrano tutte le volte in cui la vergine e martire gli ha salvati.

L’episodio più celebre ci rimanda al 1646, quando una terribile carestia stava funestando Siracusa.

La patrona, in seguito alle preghiere, fece apparire in cielo uno stormo di quaglie, che anticipò l’arrivo di navi cariche di grano: da quel momento Lucia è ricordata anche come la Santa delle quaglie

La festa di Santa Lucia a Siracusa inizia il 9 dicembre e culmina il giorno di Santa Lucia, il 13 dicembre, con una processione che inizia alle 15:30 e che giunge, dopo molte ore, alla chiesa di Santa Lucia al sepolcro.

Folle di gente con ceri accesi e piedi scalzi percorrono le vie della città al grido di Sarausana jè!(Siracusana è).Il simulacro argenteo della Santa precede la magnifica Carrozza del Senato, su cui un tempo sedevano i Giurati del Senato Aretuseo.

giorno di Santa Lucia
Chiesa di Santa Lucia alla Badia

I luoghi di Santa Lucia a Siracusa 

Nel giorno di Lucia o magari durante una vacanza estiva in Sicilia, non potete farvi scappare i seguenti luoghi di culto siracusani:

Santa Lucia alla Badia: qui è di solito ospitato il Capolavoro di Michelangelo Merisi da Caravaggio il Seppelimento di Santa Lucia

La chiesa ha sempre avuto un posto di rilievo nella vita di Siracusa e si trova a pochi metri dalla bellissima basilica dell’antica Aretusa, sull’isola di Ortigia.

Santa Lucia al sepolcro: per tradizione, il luogo dove i siracusani seppellirono la vergine…oggi le ossa si trovano a Venezia, ma Santa Lucia al sepolcro è ancora il centro del culto di Santa Lucia a Siracusa

Ndr. La Pala d’altare del Caravaggio al momento si trova qui e non a Santa Lucia alla Badia

Edicola votiva ad Ortigia: Perdendovi nell’intricato dedalo del centro storico di Siracusa, recatevi in Riva della Posta, 8 per fotografare una deliziosa edicola votiva del 1909.

Ce n’è anche un’altra alla fine di Via Roma, al civico n.125: è un’edicola votiva con colonne ioniche scanalate sormontate da un frontone triangolare che ospita all’interno gli attributi iconografici della santa.

giorno di Santa Lucia
Cattedrale si Siracusa

Il 13 dicembre in Italia e in Europa

Il culto di Santa Lucia è sentito non solo in Sicilia, ma anche in tutta Italia e in Europa.

In Puglia, nel nord Barese, il giorno di Santa Lucia si accendono falò e si beve vin brulé.

Nel Nord Italia, in Trentino, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, i bambini scrivono una letterina a Lucia e, se sono stati bravi, la Santa porterà loro strenne e regali, viaggiando a bordo di un asinello.

Fuori Europa, il culto di è particolarmente sentito in Scandinavia.

In Svezia, Lucia veste di bianco e indossa una fascia rossa attorno alla vita e una corona di foglie e candele sulla testa.

Questo giorno al nord rappresenta la vittoria della luce sull’oscurità: per celebrarla processioni di ragazze attraversano le città.

In Croazia e Ucraina il 13 dicembre si piantano chicchi di grano, simbolo della vita che rinasce.

giorno di Santa Lucia
Il simulacro argenteo di Siracusa

Visitare Siracusa a dicembre è sicuramente un’ottima idea, anche per evitare il caldo afoso della Sicilia in Estate.

In generale scegliere una meta per viverne una tradizione è sempre una buona scelta: sono le tradizioni che rendono una città unica e emozionante.

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.