Dal 3 giugno è possibile circolare liberamente in tutta Italia, dopo quasi tre mesi di frontiere chiuse a causa del lockdown imposto dall’emergenza Coronavirus. Dal 15 giugno molte nazioni dell’area Shengen in Europa ripristineranno la libera circolazione tra Paesi e questo agevolerà una, seppur minima, ripartenza del settore turismo, messo a dura prova dalla situazione.

E, anche se la situazione sembra migliorare soprattutto in Europa, è lecito chiedersi: Sarà sicuro viaggiare? Come dovremo farlo?

Molti temono contagi di ritorno e la paura la fa ancora da padrona…io però voglio rassicurarvi un po’. E per farlo ho pensato di fare due chiacchiere con il Dott. Michele Tedone, farmacista.

Perché questa decisione? Essenzialmente per due motivi: in primis, io sono una esperta di viaggi e turismo e non mi permetterei mai di parlare di sicurezza in viaggio senza affidarmi ad un esperto, altrimenti cadrei nella trappola delle fake news e delle notizie troppo allarmiste o troppo lassiste che popolano il web. In secundis, il Dott. Michele Tedone oltre ad essere una persona disponibilissima e molto competente, è anche autore di Tachipirinha – In Salute e in Capirinha, dove troverete tanti spunti interessanti su farmaci, terapie alternative e consigli pratici per restare in buona salute.

L'immagine può contenere: testo

Allora lasciamo la parola al Dottore: buona lettura!

Ciao caro Michele, ci parli un po’ di te e del tuo blog Tachipirinha – drink di salute?

Sono Michele Tedone, ho 30 anni (tra l’altro compiuti in piena pandemia) e sono  un farmacista. Sono specializzato in omeopatia e marketing farmaceutico presso l’Università degli studi di Bergamo e socio della SIOMI, società italiana di omeopatia e medicina integrata. Mi piace conoscere, esplorare e mettermi in discussione: sarà forse per questo che mi sono approcciato alla medicina complementare nonostante il mondo accademico “classico” storca un po’ il naso dinanzi a questa disciplina. Mi piace viaggiare e conoscere nuove culture e sono fortunato nel condividere questa passione con la mia congiunta, per restare in tema Covid. Esattamente un anno fa ho deciso di partire con il progetto “Tachipirinha-drink di salute”: desideravo parlare di salute in maniera simpatica e comprensibile, per poter permettere a chiunque di conoscere meglio alcuni aspetti delle tematiche mediche con cui quotidianamente ci confrontiamo. Il nome “ Tachipirinha” nasce dalla fusione di due parole: “TACHIPIRINA”, che rappresenta il mio mondo lavorativo, e “CAIPIRINHA” che è il mio cocktail preferito in assoluto. L’idea iniziale era quella di gestire un blog vero e proprio ma, con il passare del tempo, mi son reso conto che avevo davvero troppo poco tempo a disposizione e quindi ho deciso di utilizzare Instagram come piattaforma principale di divulgazione in quanto più immediata e sopratutto molto più vicina al target di pubblico che desidero creare.

Covid 2020 e vacanze: cosa puoi consigliare ai lettori? Possiamo andare in vacanza in sicurezza?

Il Covid-19 ha stravolto tutto: le nostre abitudini, le nostre vite e di conseguenza i nostri progetti per le vacanze estive. Siamo sinceri: l’emergenza sanitaria non è ancora terminata. Chiaro, la situazione è notevolmente migliorata, ma non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Io non ho smesso di lavorare durante la pandemia e credetemi se vi dico che non è stato affatto facile lavorare sotto pressione e con un certo grado di legittima paura per via della pandemia. Pertanto sarebbe sbagliato non concedersi una vacanza, ma dobbiamo farlo nel massimo rispetto della comunità e di tutte quelle persone che hanno messo a rischio la loro vita e di quanti, purtroppo, la hanno persa. Quindi SI a vacanze, Si a mascherine, SI alle distanze di sicurezza e SI al rispetto della salute pubblica. Per quest’anno abbiamo la possibilità di riscoprire l’Italia che molto spesso diamo per scontato preferendo mete estere. 

Photo by Gustavo Fring on Pexels.com

4 cose che dobbiamo assolutamente mettere in valigia! 

 “Dottore, cosa devo portarmi in vacanza?” è la domanda più frequente in farmacia nel periodo estivo. Ecco le 4 cose che nella mia valigia non mancano mai

FERMENTI LATTICI: meglio scegliere quelli a base di Saccharomyces Boulardii conosciuto come “il fermento spazzino” perché ha la capacità di ripulire il nostro intestino dai batteri cattivi.

ANTIDIARROICI: purtroppo sono indispensabili e si sa che in estate le abbuffate sono dietro l’angolo e sono sempre accompagnate da bevande ghiacciate.

ANTIFEBBRILI: diciamo chiaramente che la febbre in vacanza è veramente una gran sfiga. Ve lo dico per esperienza personale: in un viaggio in India mi son beccato una bella gastroenterite e se non avessi avuto con me prodotti per l’intestino e sopratutto del paracetamolo, mi sarei perso due giorni di vacanza.

SOLARI: che andiate in montagna o al mare il solare è fondamentale. La frase “Il solare non mi fa abbronzare” è una cavolata. Il solare ci permette di abbronzarci in tutta tranquillità e permette di avere un’abbronzatura più duratura e uniforme.

Tu sei anche un gran viaggiatore. Hai programmi per l’estate 2020? 

Come ho detto all’inizio dell’intervista quest’anno ho compiuto 30 anni e mi sarebbe piaciuto, assieme alla mia congiunta e compagna preferita di viaggi, regalarmi un viaggio in Messico alla scoperta della penisola dello Yucatan alla scoperta della storia Maya e della spumeggiante movida messicana. Purtroppo il Covid ci ha costretti a ridimensionare i nostri progetti. In tutta onestà la stanchezza lavorativa di questi mesi mi ha portato a sentire il bisogno di assoluto relax e quindi viaggeremo qualche giorno alla scoperta del Salento per poi approdare in Calabria dove ho casa. Quindi assoluto e totale relax.

Photo by Alex Azabache on Pexels.com

Avete sentito: possiamo viaggiare, ma in sicurezza e rispettando le regole. Non poter andar lontano non equivale a non viaggiare proprio! Mettiamocelo in testa. Quest’anno abbiamo a disposizione l’Italia, abbiamo l’opzione turismo di prossimità, e diciamocelo italiani, non ci è andata poi così male. L’Italia saprà sorprenderci, ne sono convinta.

Voi andrete in vacanza?

Photo by Gustavo Fring on Pexels.com

E per altri interessantissimi consigli, seguite Michele e il suo Tachiprinha, su Facebook e su Instagram.

Angela

Benevenuti nel mio blog. Sono Angela e sono una Guida Turistica, Tecnico del Marketing Turistico e Viaggiatrice instacabile. Mi considero una cantastorie di Puglia e Basilicata e sono alla costante ricerca di tradizioni secolari e itinerari fuori dalle rotte. Con le mie visite guidate potrete scoprire la Puglia e la Basilicata piú autentiche.

0 thoughts on “Estate 2020: viaggeremo sicuri? – Intervista al dott. Michele Tedone

  1. Maddalena says:

    In poche parole quindi potremo viaggiare ma con le dovute accortezze! Ho sentito dire da alcuni compaesani che vivono come me in Inghilterra che negli aeroporti fanno parecchi controlli al momento della temperatura e che non si indossa la mascherina si rischia di non venir imbarcati. Magari questa informazione può venire utile a chi è in procinto di viaggiare. Anche io se fossi in Italia comunque opterei per vacanze lì!

    Rispondi
  2. unviaggiopercapello says:

    Interessante intervista! Noi andremo in vacanza… Ma scegliamo l’Italia che di bellezze ne è piena. Comunque la farmacia con noi la portiamo sempre, soprattutto ora che abbiamo un bambino!

    Rispondi
  3. Silvia The Food Traveler says:

    Non so ancora se andrò in vacanza nei prossimi 2-3 mesi perché il mio ufficio è rimasto chiuso fino a fine maggio, quindi mi sa che dovremo lavorare per rimetterci in pari. Ma se per caso dovessi avere qualche giorno di ferie, penso che organizzerò una vacanza on the road perché non me la sento ancora di affrontare tutta la trafila di aeroporto, controlli, aereo…

    Rispondi
  4. Ciarly says:

    Si alle vacanze questa estate, con le dovute precauzioni! Sono assolutamente d’accordo! Non mi pesa andare in vacanza con la mascherina, e secondo me, ormai dovremo abituarci a tenerla sempre con noi

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *